17/01/2019

Il protocollo POLICE nella gestione degli infortuni muscolo-scheletrici

Il protocollo POLICE nella gestione degli infortuni muscolo-scheletrici
Abbiamo chiesto al nostro fisioterapista Azimut Moreno Brustia di raccontarci del protocollo POLICE spiegandoci come funziona. 


Cosa s’intende per “protocollo POLICE”?


Si tratta di un moderno metodo di “primo soccorso” per il trattamento di infortuni muscolo-scheletrici. Tradizionalmente, come metodo di primo soccorso per questo genere di infortuni, veniva utilizzato il metodo PRICE (Protection, Rest, Ice, Compression, Elevation), ora sostituito dal più aggiornato protocollo citato in precedenza.

In cosa consiste il nuovo protocollo POLICE?


Dopo aver escluso la presenza di fratture ossee tramite adeguate indagini strumentali, è importante approcciarsi alla fase acuta con le 5 fasi che consistono in:
Protection (Protezione): ovvero proteggere (senza immobilizzare definitivamente) l’area infortunata per evitare ulteriori danni ai tessuti. Questo può avvenire, ad esempio, utilizzando delle stampelle in caso di infortunio all’arto inferiore. 
Optimal Loading (Carico ottimale): ovvero stimolare il processo di guarigione dei tessuti danneggiati con la giusta quantità di carico e di attività. Questo è il punto chiave del nuovo protocollo, che si discosta dalla più vecchia ipotesi di un riposo assoluto. È compito dell’équipe riabilitativa indicare quale sia tale quantità di carico.
Ice (Crioterapia): per rallentare e prevenire un ulteriore edema post-traumatico. Inoltre, il ghiaccio può risultare utile nella gestione degli stimoli dolorosi e dello spasmo muscolare protettivo che si instaura dopo un infortunio. È importante non effettuare mai un’applicazione diretta del ghiaccio, è preferibile avvolgerlo in un asciugamano o un panno umido.
Compression (Compressione): per prevenire un possibile gonfiore come conseguenza del processo infiammatorio post-traumatico. Per questo punto in alcuni infortunii, come ad esempio la distorsione di caviglia, è di fondamentale importanza un bendaggio compressivo adeguato con materiali e tecniche corrette, in modo da ottenere il risultato desiderato.
Elevation (Elevazione): mantenere l’arto infortunato in posizione elevata rispetto al resto del corpo quando possibile per aumentare il ritorno venoso, ridurre la pressione idrostatica e l’edema facilitando la rimozione dei liquidi accumulati nella sede di lesione.
Il metodo POLICE può dunque essere utilizzato, previo accertamenti per escludere altre complicanze e sempre seguendo le linee guida, dal personale sanitario formato come metodo di gestione post-infortuni muscolo-scheletrici.