29/06/2018

Kinesio Tape: funzionamento e applicazione

 

Cos’è il Kinesio Tape? L’abbiamo visto su Mario Balotelli dopo il gol alla Germania nel 2012. Quali sono i principi di funzionamento dei ‘cerotti colorati’ che vediamo spesso applicati ad atleti di alto livello? Il nostro Fisioterapista Federico Sonnati ci aiuterà a conoscere meglio questo diffuso strumento fisioterapico, le cui applicazioni spaziano dalla rieducazione alla prestazione sportiva.


Il Kinesio Tape è un nastro di cotone elasticizzato e adesivo, dalle proprietà fisiche simili alla cute. La sua particolarità risiede nel fatto che non rilascia alcun farmaco, infatti il suo effetto è meccanico e dipende dal tipo di applicazione. 
Viene applicato direttamente sulla cute, secondo precisi criteri scelti dal terapista in base al quadro del paziente. Date le proprietà del tessuto utilizzato, il nastro può essere apposto pressoché in ogni regione del corpo, può essere sagomato per ottenere strisce di larghezze diverse e può essere applicato con gradi di tensione diverse, sfruttando quindi le proprietà del suo ritorno elastico.


A seconda dell’applicazione scelta il tape può svolgere diverse funzioni:
1. Con l’applicazione in tensione, il nastro sostiene l’articolazione, aumenta la propriocezione del distretto interessato e sostiene il muscolo nel suo movimento. La sensazione di tensione che il tape suscita gli permette di svolgere una funzione posturale, indicando inconsciamente al paziente la corretta posizione da mantenere, sia essa un’attività statica o dinamica. Il tape in tensione è utilizzato nello sport o nelle patologie che prevedano problemi di coordinazione/posturali in cui un rapido sostegno delle articolazioni può dare beneficio.
2. Con l’applicazione in detensione, il nastro crea delle circonvoluzioni sulla cute, aumentando lo spazio tra pelle e strati sottocutanei: tale fenomeno permette un maggiore scambio di liquidi ed assicurando un continuo massaggio alla muscolatura sottostante al cerotto. Il tape in detensione è utilizzato in riabilitazione per: accelerare i processi di guarigione del corpo, ove vi siano problematiche muscolari (contratture, stiramenti) e per velocizzare il riassorbimento di edemi, ematomi e sostanze pro-infiammatorie a seguito di lesioni, traumi o interventi chirurgici.


Il vantaggio del Tape è dato dall’assenza di controindicazioni e dal supporto che può fornire per più giorni in maniera continuativa. Chiaramente esso rappresenta solo uno degli strumenti a disposizione del Fisioterapista e deve essere applicato secondo precise linee guida da personale specificatamente formato. Con la giusta preparazione, esso può essere un valido alleato dei fisioterapisti per il buon recupero di pazienti ortopedici e sportivi.